Recentemente il Ministero del Lavoro ha fornito alcuni chiarimenti in tema di rendicontazione del 5 per mille incassato dalle associazioni, sottolineando che il rendiconto riguarda esclusivamente i costi sostenuti con la quota del 5 per mille dell'Irpef.
Tali costi possono derivare anche da obbligazioni che il soggetto beneficiario abbia assunto prima di aver riscosso il beneficio, ossia in qualsiasi momento anteriore a quello in cui il soggetto sia entrato nella materiale disponibilità della somma (quindi, anche prima della pubblicazione della lista dei beneficiari con i relativi importi da parte dell'Agenzia delle Entrate).
Le spese che possono essere rendicontate sono quelle sostenute dalla data di pubblicazione dell’elenco che riporta le somme ripartite accanto a ciascun destinatario.
Il fac-simile predisposto dal Ministero intende essere un modello di rendiconto per tutti i soggetti tenuti alla sua formulazione ed in particolare per quelli che non abbiano alcuna esperienza di rendicontazione delle proprie attività e costi ad un soggetto esterno. Con il modello si intende pertanto fornire un esempio relativamente sia al contenuto del documento che alla organizzazione in esso delle informazioni, dal quale, tuttavia, ci si può discostare per esigenze di chiarezza e completezza, senza incorrere in alcuna conseguenza di carattere sanzionatorio.
Il rendiconto circa la destinazione delle quote del 5 per mille dell'Irpef non costituisce un documento contabile al pari del bilancio, secondo la disciplina contenuta negli articoli 2423 e seguenti del C.C., e, pertanto, ai fini della sua validità non è richiesta alcuna particolare forma di approvazione.
Nelle Linee guida del Ministero si raccomanda l'utilizzo della posta elettronica certificata, qualora sia in possesso dell’associazione, per la trasmissione del rendiconto e, al fine di garantire l'identità del mittente, si richiede che il titolare dell'account sia il rappresentante legale. Tuttavia, ugualmente valida è la trasmissione dell'account di posta elettronica certificata dell'ente.
La trasmissione del rendiconto va effettuata entro un anno dalla ricezione delle somme.

 
Esci Home